Home » Territori » Chiaromonte (Basilicata)

Chiaromonte (Basilicata)

banner

Cosa vedere a Chiaromonte

Chiaromonte si trova in provincia di Potenza (Basilicata), nel Parco del Pollino, più precisamente su uno sperone roccioso di circa 800 m di altitudine sul livello del mare che domina la valle del fiume Sinni e del torrente Serrapotamo.

Nei pressi di Chiaromonte si trova anche una suggestiva altura dalla forma stretta e allungata chiamata “Timpa Angari”, sulla cui area sono stati individuati frammenti ceramici risalenti all’Età del Bronzo.

Il centro storico di Chiaromonte si adagia come un anfiteatro sullo sperone roccioso puntellato da numerose grotte scavate nella pietra, mentre il nucleo più moderno si è espanso alle pendici della collina.

Scopriamo insieme quindi cosa visitare nel borgo di Chiaromonte, quali sono le attrazioni e le cose da vedere assolutamente durante una vacanza in Basilicata.

Chiaromonte: Storia e origine del nome

L’origine del toponimo “Chiaromonte” probabilmente deriva dalle parole latine “clarus mons” in riferimento alla posizione dominante e all’aspetto del luogo, disboscato e dunque “clarus”.

La storia del borgo lucano ha origini preistoriche. In particolare le prime tracce della presenza umana risalgono all’Età del Ferro. Successivamente si attesta la presenza dei Greci e dei Romani, ma il centro abitato si sviluppò solo dopo la caduta dell’Impero Romano.

Durante il Medioevo i Normanni e i Longobardi vi costruirono una fortezza e in seguito subentrarono le famiglie feudatarie dei Chiaromonte e dei Sanseverino, che edificarono il castello e le mura.

Cosa visitare a Chiaromonte: i luoghi di interesse artistico

A Chiaromonte vi sono diversi luoghi di notevole interesse storico, artistico e culturale che vale assolutamente la pena visitare.

Chiesa madre di San Giovanni Battista  

Probabilmente fu edificata tra il XI e il XII secolo e fu inizialmente dedicata a san Nicola di Mira.

Al suo interno custodisce la statua lignea policroma della Madonna del Sagittario con Bambino, risalente al XII-XIII secolo, un’urna lignea dorata del XVII secolo che contiene il corpo mummificato del beato Giovanni da Caramola e due preziosi quadri del XVI e del XVIII secolo.

Collegiata insigne di San Tommaso apostolo

La chiesa ricevette il titolo di “collegiata insigne” nella seconda dell’XI secolo. Da ammirare il grande altare in marmo, il crocifisso ligneo del XIV secolo, un’acquasantiera e una fonte battesimale del 1574 e due preziose tele del XVII secolo.

Abbazia di Santa Maria del Sagittario

Probabilmente fondata nel 1152, vanta una lunga storia di ricchezze e prosperità ma oggi è rimasto in piedi solo il campanile.

Altri monumenti religiosi sono: il Convento di San Pasquale, la Cappella di Santa Maria Melfitana, la Venerabile Cappella della Santissima Annunziata, la Cappella dello Spirito Santo, la Chiesa della Madonna del Sagittario, la Cappella di Sant’Opo.

Tra gli edifici civili e i palazzi più importanti di Chiaromonte sono da visitare il Palazzo Vescovile eretto nel 1609 e il Palazzo di Giura risalente al XVIII secolo.

Molto interessanti anche la porta d’ingresso più antica della città denominata Portello, i resti della Torre della Spiga, che faceva parte delle antiche mura che cingevano il borgo e il Castello-monastero, un castello baronale ingrandito e abbellito dai Sanseverino nel XVI secolo.

Cosa mangiare a Chiaromonte

Chiaromonte è un paese lucano particolarmente noto per gli insaccati, in particolare il salame.

Molto diffusi sono i funghi, tra cui i famosi tartufi bianchi lucani nella valle del Serrapotamo.

Da provare assolutamente è il vino rosso locale, conservato in profonde gole scavate nella roccia che ne conferiscono il sapore particolare.

Tra i piatti tipici di Chiaromonte segnaliamo:

  • Calzone di erbette;
  • Cutturiddi, piatto tipico pasquale a base di carne di agnello cotta in umido nella tradizionale terracotta in un soffritto di cipolla, pomodori, peperoncini, patate, sedano e aglio;

  • Chioccioline (lumache) in salsa di pomodoro;
  • Rascatielli (una pasta fatta in casa simile ai cavatelli cilentani) con farina di legumi;
  • Grano al sugo.

Vi aspettiamo a Chiaromonte per farvi trascorrere un’indimenticabile vacanza in Basilicata!

Potrebbero Interessarti:

Send this to a friend